La Marchigiana

Daniela Diletti, nota a Torino e in giro per l’Italia come La Marchigiana, ha collaborato con noi per il lancio di Hoppípolla, credendoci fin dall’inizio. Insieme abbiamo progettato un portariviste minimal che ha firmato con il suo nuovo brand Souvenir d’Italie.
Il porta riviste si monta in un attimo: è sufficiente fissare con il chiodo la striscia di cuoio al muro, che diventa così il sostegno perfetto per esporre la tua rivista preferita, un bel libro illustrato o anche per appendere una sciarpa!

L’ARTICOLO CONTINUA DOPO LA PUBBLICITÀ

Che ne dite della mia ghirlanda di stelline realizzata con le bucce di mandarino? ? Ne sto appendendo un po’ in giro per casa, emanano un piacevole profumo agrumato e sono semplicissime da realizzare utilizzando i cutter per biscotti. Con questa foto volevo mostrarvi anche l’originale porta riviste da parete in cuoio che ho trovato nella scatola numero #0 di @hoppipolla.box. Abbonandovi a Hoppípolla riceverete mensilmente un pacco che contiene una serie di articoli creativi appositamente selezionati per farvi scoprire nuovi talenti: un oggetto di design, un progetto di editoria indipendente, un prodotto illustrato e un suggerimento musicale. Codice sconto del 10% hoppi10 per regalarvi o regalare l’abbonamento. #hoppipollabox #hellohoppipolla Hoppípolla è un progetto di @Wemakeapair e @cohive, la grafica è a cura di @madebytuta. Scoprite più info sul mio IG Stories. * * * #casa #homedecor #home #love #christmasdecoration #mandarini #arance #diy #handmade #moodoftheday #homedesign #christmas #natale #libri #libridaleggere #librichepassione #book #bookstagram #books #booklover #christmastime #regali #navidad #natale #christmasiscoming #wallpaper #beautiful #goodvibes

Un post condiviso da Ombretta Mottadelli (@ombretta.mottadelli) in data:


Abbiamo fatto alcune domande a Daniela, per scoprire qualcosa di più sulla sua impresa.

Arrivi a Torino portando con te le competenze tecniche che hai imparato da tuo padre, artigiano del settore calzaturiero, e che ora stai rielaborando nei prodotti che faranno parte della nuova collezione di Souvenir d’Italie. Quanto pensi sia importante il tuo background artigiano?

L’importanza dell’esperienza che ho avuto nel corso degli anni grazie al lavoro dei miei genitori sta nel fatto di riuscire a concepire l’oggetto, in questo caso la borsa, nelle sue componenti essenziali.
Rispetto a una persona che si approccia per la prima volta alla creazione di borse, riesco a capire già a prima vista come saranno assemblati i componenti e come la pelle reagirà a seconda dello spessore: proprio la conoscenza dei materiali è ciò che ho recuperato dal mio background.

©Stefano-Guastella-4431

profilo_2Hai già prodotto alcune borse con il marchio Souvenir d’Italie, ma io so che stai già lavorando a nuovi prodotti, anche in collaborazione con altre persone, in particolare con una ricamatrice. Ci puoi anticipare qualcosa?

Souvenir d’Italie nasce come esperimento tra le mie varie anime, quella più pragmatica, quella più sognatrice e quella  più tecnica, legata soprattutto ai miei studi in storia dell’arte e architettura del paesaggio. L’idea è quella di mettere insieme più discipline all’interno di Souvenir d’Italie, da quella dell’artigiano, a quella dello scultore, dell’architetto, della ricamatrice, della pittrice, …
Souvenir d’Italie si rivolge a un pubblico che può comprendere questa  multidisciplinarietà.,  Inoltre cerco sempre, all’interno della collezione che sto progettando, di  di inserire elementi che rimandano a temi anche di attualità come la fine dei piccoli borghi e della conseguente perdita di moltissime tradizioni artigianali.
Tutto questo va tradotto in oggetti, accessori e borse, che rappresentano questa ricerca.

In negozio (che si trova a Torino, in via Saluzzo 33) vendi anche altri prodotti, ci racconti come sono nati e perché sono speciali per te?

La Marchigiana  è un contenitore di progetti, legati sempre alle mie molte anime. Ci sono per esempio i maglioncini fatti all’uncinetto da mia zia con lane biologiche tinte al naturale da, Alessandro Butta, che all’interno dell’agriturismo La Campana si dedica ad un progetto sperimentale sulle piante tintorie, mettendo a punto un sistema di coltivazione e di estrazione di pigmenti naturali che possano sostituire efficacemente i principi di sintesi attualmente usati in diversi settori (tessile, alimentare, edile, artistico). L’idea è anche in questo caso è di  mettere insieme più discipline e più competenze , il  fine è quello di far conoscere, magari anche ai turisti che entrano in negozio, le tecniche di lavorazione e di tintura della lana, che altrimenti verrebbero perse.

Gli scorsi anni hai partecipato anche ai mercatini e spesso ti ho incontrata in piazza a San Salvario Emporium: hai in programma di farlo anche quest’anno? Solo a Torino o anche in altre città?

Sì, sicuramente sarò presente a tutte le edizioni di San Salvario Emporium da qui fino alla fine dell’anno, sto cercando però anche di essere presente in eventi in altre città, quindi incrociamo le dita!

Hai qualche curiosità da raccontarci riguardo la produzione dei portariviste per Hoppípolla? Un aneddoto divertente o un dettaglio curioso?

Hoppípolla è un progetto molto innovativo infatti   quando ho cercato di  spiegare  a mio padre  a cosa sarebbero servite le strisce di pelle e l’idea di inviarle dentro a una scatola acquistata “al buio”, lui ci ha messo un pò a capirlo.
Invece  alcuni miei amici, quando hanno visto tutte le strisce belle in ordine mi hanno chiesto se mi fossi data al sadomaso!

Fatti una domanda e datti una risposta.

Esiste una tangenza tra la storia dell’arte, la storia dell’architettura e l’artigianato?
Io dico di sì, perché per tutte queste discipline si tratta di preservare  e raccontare il nostro territorio e la nostra cultura  attraverso un dipinto, un edificio architettonico  un oggetto che può essere  accessorio o una scarpa.

Ecco tutti i link per scoprire Souvenir d’Italie:
SITO http://www.souvenir-ditalie.com/
FB https://www.facebook.com/souvenirditalieofficial/
IG https://www.instagram.com/souvenirditalie_official/