Intervista: Angelica Gerosa

Angelica Gerosa è un’illustratrice e paper designer.
L’abbiamo scoperta su Instagram e siamo rimasti folgorati dai suoi pattern e dai suoi collage con carte dai colori accesi, così le abbiamo commissionato il disegno del cappellino da bici che hai trovato nella box #17.

Le abbiamo rivolto alcune domande per scoprire qualcosa di più sul suo lavoro.

L’ARTICOLO CONTINUA DOPO LA PUBBLICITÀ
L’ARTICOLO CONTINUA DOPO LA PUBBLICITÀ
L’ARTICOLO CONTINUA DOPO LA PUBBLICITÀ

Hai un passato da restauratrice: questa esperienza come ha influenzato il tuo lavoro di oggi?

Ho iniziato a lavorare nel restauro un po’ per caso subito dopo il liceo, come apprendista. Mi piaceva tutto: lavorare in un laboratorio a fianco di artigiani (che mi insegnavano diverse competenze), verniciare e sverniciare, fare le dorature, sporcarmi e arrivare a fine giornata stanca di un lavoro faticoso ma di grande soddisfazione. Come restauratrice non ero bravissima (troppo lenta!) ma ho iniziato lì ad assemblare materiali diversi, soprattutto legno che portavo a casa per preparare fondi, incollare e dipingere.

Ti sei divertita a disegnare il cappellino da ciclista?

Sì molto!
Tutti i design realizzati in collaborazione con Hoppípolla sono stati super divertenti e un arricchimento per il mio lavoro.  Dal mandare un progetto, parlare con il produttore e capire cosa va modificato (quali colori possono funzionare meglio a seconda del progetto) e come vengono realizzati i prodotti, insomma ogni fase è stata stimolante… soprattutto aspettare l’arrivo del corriere con i campioni!

Come lavori? Disegni a mano o direttamente in digitale?

Chissà se risponderò mai diversamente a questa domanda, per ora rigorosamente a mano! Semmai in digitale ricalco un disegno, ma parto sempre dalla carta.

I collage hanno un valore artistico e vita propria: ma li usi anche come bozzetti per le illustrazioni?

No, di solito i collage “astratti” fanno parte di una mia ricerca che però inevitabilmente influenza e alimenta il mio lavoro. Ciò detto faccio anche illustrazioni usando il collage, ma in questo caso si tratta di una tecnica e volendo potrei usarne un’altra (in termini di tempo farei prima in digitale e recentemente mi piace lavorare in vettoriale).

Quali sono le tue fonti di ispirazione?

Fra le tante fonti direi arte ornamentale e folk, tappezzerie antiche, parecchi documentari su culture precolombiane e sugli Egizi e alcuni miti tra cui Matisse e Kandinsky.

​Segui Angelica su Instagram: @angelicagerosa

Trovi il cappellino da ciclista che Angelica Gerosa ha disegnato per noi qui sotto: