È tempo di mettere ordine ai vostri feed Instagram!

Una lista è sempre qualcosa di personale. Il solo contemplarla presuppone gusti, visioni delle cose, passioni del tutto soggettive. Ma la lista che vi andiamo a proporre oggi, nelle nostre intenzioni, vuole aiutarvi a sistemare – quanto meno da un punto di vista artistico -, il feed del vostro profilo Instagram (sul quale scommettiamo passate più tempo del dovuto). E visto che ci stiamo avvicinando a quel momento dell’anno in cui si comincia a programmare il cambio di guardaroba, pur sempre un modo per fare ordine tra i nostri disastrosi e disastrati armadi, ecco che vi proponiamo una serie di profili legati al mondo dell’arte (cinema, musica, letteratura, fotografia) che a nostro avviso meriterebbero la vostra attenzione.

CINEMA 

Iniziamo dal cinema e dal genere che più di altri ha segnato l’immaginario romantico la settima arte: la nouvelle vague. Se spesso vi sentite stropicciati dai/nei vostri sentimenti e siete alla ricerca di risposte ai vostri dubbi esistenziali/emozionali/sentimentali cinegraphe.fr e cinema.poetry sono le pagine che fanno per voi. Le scene dei film di Truffaut, Godard, Resnais (solo per citarne alcuni) vi accompagneranno nel vostro scroll quotidiano, e ai più nerd appassionati di cinema, cinegraphe.fr offre anche un sito in cui, di tanto in tanto, vengono pubblicati interessantissimi articoli di critica cinematografica.

Se però siete tra quelli che il cinema francese “sì, ok ma…” potete fare un salto sul più generalista filmfilemedia in cui i grandi classici di Hollywood incontrano la Berlino di Wim Wanders e Fassbinder, attraversano chicche indie e il nuovo cinema coreano per arrivare fino ai mai dimenticati Pasolini e Antognoni.

Dalle trame più pop, invece, colorpalette.cinema in cui scene di film sono accompagnate dalle palette dei colori che compongono il frame e che concettualmente si auto-descrive così: “Il colore può influenzarci psicologicamente, spesso senza che ce ne rendiamo conto e può essere usato come espediente in una storia”.

FOTOGRAFIA  

Passiamo alla cugina più stretta del cinema, la fotografia. Rimpiangete gli anni dell’adolescenza? Allora coldarchive.youth potrebbe darvi il colpo di grazia. Pagina dedicata ai fotografi emergenti, liberi di poter sottoporre ai gestori della pagina i propri lavori, scorrendo troverete foto di feste, serate, concerti, denti rotti, lattine lanciate in aria insomma tutte quelle cose punk-adolescenziali che vi (ci) mancano tanto.

Dallo stile ben più arty invece hello_artists, curata dall’art director e pittrice di Barcelona Pau Lart. Nella sua pagina c’è spazio per fotografi e progetti di vario genere: dalla street-photography al food, dai ritratti ai progetti più finemente antropologici. Il tutto accompagnato dai tag che aiutano i più curiosi ad aprirsi nuovi mondi.


Una pagina cui noi di Hoppipolla siamo particolarmente legati è acjournal, un vero e proprio archivio fotografico dal retrogusto glamour. Mia Farrow, John Lennon e Yoko Ono, Giorgio Armani. Al Pacino. Pensate a tutti loro insieme, ecco.

Passando a cose più serie, e soprattutto storiche, fotografie_dalla_storia è una di quelle pagine che non potete non seguire se siete in fissa per avvenimenti e momenti che hanno segnato gli ultimi, diciamo, cent’anni. 

PITTURA E LETTERATURA

Quando pensiamo alla pittura siamo soliti associare quest’arte a un’epoca passata, che forse non tornerà mai più. A farci cambiare idea corre in nostro aiuto contemporary.paintings, gestita dal pittore spagnolo Pau Marinello, che ogni giorno ci delizia con opere realizzate da artisti dei giorni nostri. Bellissima, e soprattutto utile, anche artistwonders che invece ci porta alla (ri)scoperta del passato, un po’ come se avessimo un museo tra le mani.

Di pagine legate alla letteratura come ben saprete Instagram è ormai saturo. Se siete alla ricerca di qualcosa di diverso dalle ormai standardizzate foto di libri circondati da tazze di caffè, piantine, decorazioni floreali allora ice_cream_books, creata dal designer e artista Ben Denzer, potrebbe fare al caso vostro. Qui la letteratura, i libri, si fondono a deliziosi dessert in un gioco di colori e riferimenti capaci di far venire l’acquolina in bocca.

Sempre legata al mondo dei libri – in particolare quelli fotografici – idea.ltd, casa editrice e libreria londinese, che per la gioia di nostalgici e appassionati di vintage sul suo feed propone quotidianamente edizioni speciali di libri ormai introvabili e acquistabili sullo shop online. 

MUSICA

Last but not least, la musica! In questi ultimi due anni il “consumo” di musica si è ridotto, ahinoi, all’ascolto in streaming. I concerti sono diventati un’oasi nel deserto, ma stanno tornando! grazie al cielo. Durante i vari lockdown il nerd della scena indie Sam Knee ci è corso in aiuto con la sua pagina sceneinbetween in cui foto di band (esclusivamente indie) e concerti (sempre esclusivamente indie) hanno riempito il vuoto e la voglia di musica dal vivo! 

Dalle tinte freak e chill reverberationradio è quella che possiamo definire una vera e propria chicca. Oltre alla condivisione di foto legate all’immaginario hippie capaci di ricalibrare in un nanosecondo il nostro umore (a tal proposito vi consigliamo di fare un salto anche in acid__memories), il celeberrimo linkinbio ci rimanda a playlist e podcast con selezioni musicali curatissime e coloratissime.

Più incentrato sull’estetica post-punk sheetnoise, la cui visita al profilo (in cui oltre alla musica troviamo cinema, letteratura e fashion-punk in un cocktail incendiario) è consigliata solo dopo aver premuto play a una delle sue pazzesche playlist.

Subito per te un buono sconto del 10%,
iscriviti alla newsletter!

ISCRIVITI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *