Oblò #11 | il magazine di hoppípolla

 7,00

. Oblò è il magazine bimestrale di hoppípolla incluso in ogni box, ma se non desideri ricevere la scatola puoi abbonarti solo alla nostra imperdibile rivista, SCOPRI COME!

Nel 1921 due linguisti americani, Edward Sapir e Benjamin Lee Whorf, diedero vita alla Teoria della relatività linguistica; partendo dal fatto che lingue descrivono spesso la stessa situazione in modi grammaticalmente diversi dedussero che la loro lontananza non risiedesse tanto nel suono e nei segni, ma – prima di ogni cosa – in una diversità dei popoli di concepire il mondo. Gli eschimesi hanno molte e diverse parole per indicare la parola “neve” ma, prima dell’arrivo del Cristianesimo, nessuna che potesse indicare il concetto di “anima” o di “Dio”. Ancora oggi non sappiamo se Sapir e Whorf avessero ragione ma abbiamo capito che esistono parole universali che dimostrano quantomeno l’esigenza in ogni lingua di descrivere qualcosa che proprio non può mancare. Una di queste parole è “casa”. Non edificio, né luogo dove riposare
o al quale appartenere, ma tutte queste cose – e altre ancora – insieme. Questo numero è dedicato all’architettura domestica, all’importanza di avere un posto da chiamare casa.

Dimensioni: A5, 40 pagine
Lingua: italiano
Pubblicazione: novembre 2019

.


DISPONIBILITÀ LIMITATA