Cartolina | Ricetta illustrata della zuppa di finta tartaruga

 5,00

La ricetta illustrata da Lida Ziruffo che ci aiuterà a preparare un’ottima zuppa di finta tartaruga

C’è un passaggio nell’Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll che parla di una «Finta Tartaruga» descrivendola come «la cosa con cui si fa il Brodo di Finta Tartaruga». Serve una premessa: la zuppa di tartaruga, quella vera, è diventata molto popolare negli anni Cinquanta del Settecento in Gran Bretagna, quando i marinai inglesi, provenienti dalle Indie Occidentali, portavano a casa la carne di testuggine fresca, catturata oltreoceano. Conseguenza di questa popolarità, che portava la zuppa di tartaruga sulle tavole di ogni cena e banchetto: la richiesta di carne di testuggine lievita e, insieme, prezzo e rischio di estinzione. È nata così, quindi, la «zuppa di finta tartaruga», per necessità. I suoi ingredienti variano di casa in casa: dalla carne di manzo al prosciutto, dalle ostriche alla lingua.

Dimensioni: 14,8 x 21 cm – carta Fedrigoni Tintoretto gr. 300

Se hai già acquistato la box #55 oppure hai un abbonamento attivo, scopri i tuoi vantaggi!

CONSEGNA ENTRO 3 GIORNI LAVORATIVI
Se non sei mai a casa, non c'è problema, scopri come ritrare il tuo ordine presso un punto di ritiro!

 

Disponibile